Cultura

2 Gennaio 2024

Cerimonia di posa delle “Pietre d’inciampo” a memoria dei suseganesi morti nei lager

Il Comune di Susegana entra nel monumento diffuso delle “Pietre d’inciampo”

“Le Pietre d’inciampo” (Stolpersteine) sono un monumento diffuso ideato dall’artista tedesco Gunter Demnig. L’iniziativa, partita a Colonia nel 1995, ha portato sino ad ora alla posa di circa 80.000 pietre in diverse città europee e consiste nell’incorporare nel selciato stradale delle città dei piccoli blocchi in pietra (sampietrini di tipo comune e dimensioni standard) ricoperti con una piastra di ottone che reca incise le generalità del deportato con data e luogo di deportazione e, quando nota, data di morte.

L’inciampo non è fisico, ma visivo e mentale in quanto costringe i passanti a interrogarsi su quella diversità e a ricordare quanto accaduto in quel luogo e in quella data, intrecciando continuamente il passato e il presente, la memoria e l’attualità.

Domenica 14 gennaio alle 9.00 sarà presente a Susegana l’artista stesso per una una semplice cerimonia di posa di 5 pietre davanti alla Biblioteca Comunale in memoria di 5 cittadini di Susegana caduti nei campi di concentramento.

La cerimonia giunge al termine di una lunga ricerca del prof. Pier Vittorio Pucci, che ha contribuito a ricostruire le vicende di numerosi cittadini di Susegana che hanno vissuto e spesso purtroppo perso la vita nel dramma delle deportazioni durante la seconda guerra mondiale.
Le pietre che entreranno a far parte del monumento diffuso recheranno la memoria di:

  • Lovatello Guerrino, nato il 18/05/1915 a Susegana, morto il 28/01/1945 nel campo di concentramento di Fullen;
  • Modanese Angelo, nato il 23/12/1912 a Susegana, morto il 14/03/1944 nel campo di concentramento di Wolfsburg;
  • Zanardo Sante, nato il 03/11/1913 a Susegana, morto il 23/12/1944 nel campo di concentramento di Eggendorf;
  • Zanco Vittorio, nato il 08/11/1907 a Susegana, morto il 04/04/1944 nel campo di concentramento di Katowice;
  • Zuccon Massimo, nato il 16/08/1924 a Conegliano, morto il 28/12/1943 nel campo di concentramento di Mittelbau-Dora (Buchenwald).

In questo drammatico tempo di “guerra diffusa”, dove è sempre più difficile capire e accogliere le ragioni dell’altro, in cui gli interessi e l’egoismo fanno a pezzi la memoria storica che non sembra essere più antidoto a che il male non si ripeta, l’auspicio è che questi piccoli sampietrini inciampino il nostro cammino frettoloso e risveglino nei nostri cuori il rifiuto della guerra e della violenza. Oggi più che mai!

Posiamo questi cinque sampietrini davanti ad un luogo dalla forte valenza simbolica con una storia che è essa stessa simbolo del nostro paese: fu casa del fascio, poi casa del popolo ed oggi biblioteca comunale, luogo della memoria per eccellenza, luogo della custodia della comunità.

Ringraziamo il prof. Pucci per la dedizione, l’Anpi per la collaborazione e l’artista Gunter Demig per aver accolto la nostra candidature.

Il Sindaco
Gianni Montesel

Cerimonia di posa delle “Pietre d’inciampo” a memoria dei suseganesi morti nei lager

Ultimi articoli

Biblioteca 20 Giugno 2024

Assistenza per le iscrizioni on line ai servizi scolastici

Se avete bisogno di aiuto per l'iscrizione online per i servizi scolastici, in Biblioteca troverete il supporto di cui avete bisogno

Cultura 19 Giugno 2024

CinemaEstate 2024

Comune di Susegana e Biblioteca di Susegana in collaborazione Arci Treviso organizzano "CinemaEstate 2024": primo spettacolo, venerdì 5 luglio

Biblioteca 19 Giugno 2024

Rassegna teatrale per bambini e famiglie

Comune di Susegana, in collaborazione con "Progetto Teatro per tutti", propone tre serate all'insegna dell'allegria e del divertimento per bambini e famiglie

News 18 Giugno 2024

Istituzione senso unico alternato in via cucco per l’esecuzione di scavi per la posa di linea elettrica

Si comunica l'istituzione di un senso unico alternato in via cucco a Collalto dal 26 giugno per permettere i lavori in oggetto

Utilità

torna all'inizio del contenuto