News

6 Aprile 2022

Avviso di manifestazione di interesse per la proroga quinquennale di aree edificabili “di espansione” soggette a strumenti attuativi non approvati

Il responsabile del servizio premesso che:

  • il Comune di Susegana è dotato di Piano di Assetto del Territorio approvato in conferenza dei servizi in data 26/03/2015 – BUR n. 48 del 15/05/2015
  • con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 6 del 21.03.2017 è stato approvato il primo Piano degli Interventi del Comune di Susegana ai sensi dell’art. 18 della L.R. 11/2004 e s.m.i., in vigore dal 20.04.2017;
  • l’art. 18, comma 7, della L.R. 23.04.2004, n. 11 prevede che “decorsi cinque anni dall’entrata in vigore del piano decadono le previsioni relative alle aree di trasformazione o espansione soggette a strumenti attuativi non approvati”;
  • conseguentemente, per il PRG/PI del Comune di Susegana, i cinque anni suddetti scadono il 20.04.2022;
  • l’art. 18, comma 7 bis della suddetta legge, prevede che “Per le previsioni relative alle aree di espansione soggette a strumenti attuativi non approvati, gli aventi titolo possono richiedere al comune la proroga del termine quinquennale. La proroga può essere autorizzata previo versamento di un contributo determinato in misura non superiore all’1 per cento del valore delle aree considerato ai fini dell’applicazione dell’IMU. Detto contributo è corrisposto al comune entro il 31 dicembre di ogni anno successivo alla decorrenza del termine quinquennale ed è destinato ad interventi per la rigenerazione urbana sostenibile e per la demolizione. L’omesso o parziale versamento del contributo nei termini prescritti comporta l’immediata decadenza delle previsioni oggetto di proroga e trova applicazione quanto previsto dal comma 7”;
  • la Giunta comunale, con propria deliberazione, stabilirà l’entità del contributo, le condizioni ed i termini per il suo versamento in conformità con i contenuti di legge;

SI AVVISANO

i cittadini interessati, che è possibile presentare richiesta di proroga del termine quinquennale per le aree edificabili “di espansione” soggette a strumento urbanistico attuativo non approvato,  come sopra illustrato.

La richiesta dovrà essere presentata e sottoscritta da tutti i proprietari, ovvero dalla maggioranza dei proprietari (ai sensi dell’art. 20 comma 6 della LR 11/2004) dei terreni inclusi nel perimetro dello strumento urbanistico attuativo (che dovrà comunque farsi carico del pagamento del contributo per l’intero ambito del PUA), in formato cartaceo all’Ufficio protocollo del Comune di Susegana sito in Piazza Martiri della Libertà, 11, negli orari di apertura al pubblico o in alternativa inviate tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo: comune.susegana.tv@pecveneto.it.

La scadenza per la presentazione della domanda è fissata al 29 aprile 2022; la scadenza per il versamento del contributo è fissata al 31 Dicembre 2022 (termini perentori).

Avviso di manifestazione di interesse per la proroga quinquennale di aree edificabili “di espansione” soggette a strumenti attuativi non approvati

Ultima modifica 07/04/2022

Ultimi articoli

News 1 Febbraio 2023

Istituzione sosta regolamentata a disco orario in un tratto di via Ugo La Malfa a Susegana

Si comunica alla Cittadinanza l'istituzione della sosta regolamentata a disco orario in via Ugo la Malfa a Susegana (nei pressi delle Poste) per un'ora dalle ore 08:00 alle ore 19:00 nei giorni lavorativi (dal lunedì al sabato)

News 1 Febbraio 2023

Chiusura totale al traffico di un tratto di via Benedetto Croce a Susegana per lavori di allacciamento rete gas

Si avvisa la Cittadinanza della chiusura al traffico di via Benedetto Croce a Susegana a partire dal 8 febbraio, presso l’utenza Hi-Tech Car in prossimità del civ. 2

Ambiente 1 Febbraio 2023

Deposito del nuovo piano di classificazione acustica

Si comunica l'adozione nuovo Piano di classificazione acustica del Comune di Susegana ed è consultabile sia nel presente sito sia presso l'ufficio competente

Ambiente 30 Gennaio 2023

Avviso alla cittadinanza sulla possibilità di formulazione di proposte per la riclassificazione delle aree edificabili in variante al vigente piano degli Interventi

Fino al 3 aprile, ci sarà possibilità di richiedere la riclassificazione delle aree edificabili, al fine di privarle della potenzialità edificatoria riconosciuta dallo strumento urbanistico vigente

Utilità

torna all'inizio del contenuto