Opere pubbliche

30 Dicembre 2020

Procedure di rinnovo delle concessioni di aree pubbliche già assegnate e in scadenza al 31/12/2020

Si comunica che questo Comune – per il tramite dello Sportello Unico Commercio del Consorzio B.I.M. Piave Treviso – in data 28 dicembre u.s. ha dato avvio d’ufficio al procedimento di rinnovo delle concessioni pluriennali già assegnate – prorogate, per legge, al 31/12/2020, e oggetto di tacito rinnovo per anni dodici (fino al 31/12/2032) – per l’esercizio del commercio su aree pubbliche con posteggi inseriti in mercati, fiere e posteggi isolati formalmente esistenti, ovvero debitamente approvati ed istituiti da ciascun Comune e riconosciuti dalla Regione Veneto – ivi inclusi quelli finalizzati allo svolgimento di attività artigianali, di somministrazione di alimenti e bevande, di rivendita di quotidiani e periodici e di vendita da parte dei produttori agricoli – previa verifica del possesso dei requisiti previsti dalle linee guida allegate al decreto del MISE del 25 novembre 2020, attuate secondo le modalità approvate con la deliberazione di Giunta Regionale n. 1704 del 9 dicembre 2020

Principali riferimenti normativi

  • articolo 181, comma 4-bis, del D.L. 19 maggio 2020, n. 34;
  • allegato A al Decreto 25 novembre 2020 del Ministero dello Sviluppo Economico;
  • deliberazione della Giunta regionale del Veneto n. 1704 del 9 dicembre 2020.

Soggetti interessati

Le concessioni saranno rinnovate, previa verifica relativa al possesso dei requisiti di cui al successivo punto 3, in favore del soggetto titolare dell’azienda intestataria della concessione, sia che la conduca direttamente sia che l’abbia conferita in gestione temporanea.

Qualora il soggetto intestatario delle concessione abbia affidato integralmente a terzi la gestione dell’azienda, il medesimo intestatario dovrà essere in “possesso del requisito della “iscrizione ai Registri camerali quale ditta attiva”, che dovrà essere comprovato entro il 30 giugno 2021, anche solo dimostrando di aver presentato istanza per la reiscrizione alla Camera di Commercio.

Requisiti

Il Comune dovrà verificare il possesso, alla data del 31 dicembre 2020 (ad eccezione del diverso termine previsto per il requisito di cui al successivo punto 3), ovvero:

  • requisiti di onorabilità ai sensi di quanto disposto dall’articolo 71, commi da 1 a 5, del D.Lgs. 59/2010;
  • (ove richiesti) requisiti professionali ai sensi di quanto disposto dall’articolo 71, comma 6, del D.Lgs. 59/2010;
  • regolarità contributiva con verifica del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC), eventualmente da regolarizzare improrogabilmente entro il 30/06/2021;
  • iscrizione ai registri camerali quale ditta “attiva”, ove non sussistano le gravi e comprovate cause di impedimento temporaneo all’esercizio dell’attività in parola, così come previsto dalle recenti linee guida ministeriali;
  • effettiva intestazione dell’atto di concessione relativo al titolo in scadenza;
  • numero di concessioni delle quali ogni soggetto è titolare nello stesso mercato o fiera per ciascun settore merceologico;
  • verifica dell’insussistenza di altri motivi ostativi al rinnovo delle concessioni (omessi versamenti di TOSAP/COSAP comunali, ecc.) sanciti dalle vigenti normative e discipline regolamentari di settore.

Qualora dall’esito delle verifiche emergano irregolarità rispetto ai parametri prescritti, la concessione di posteggio non sarà rinnovata con espressa corrispondenza al soggetto interessato.

Durata

Il rinnovo prevede una durata di 12 anni e quindi la nuova scadenza della concessione sarà il 31 dicembre 2032.

Nelle more della conclusione del procedimento è consentita la prosecuzione dell’attività alle medesime condizioni previste nella concessione già rilasciata e in scadenza al 31 dicembre 2020.

Efficacia del presente avviso

La presente comunicazione assolve all’obbligo di comunicazione di avvio del procedimento agli operatori, ai sensi dell’articolo 8, comma 3, della legge 7 agosto 1990, n. 241.

Ai sensi degli articoli 8 e 10 della legge medesima è possibile:

  • prendere visione degli atti presso lo Sportello Unico Commercio del Consorzio B.I.M. Piave Treviso, con sede a Treviso in Via Cal di Breda n. 116 (c/o Provincia di Treviso – edificio 10), dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, previo appuntamento telefonando al n. 0422 / 421701 interno 2;
  • presentare eventuali memorie scritte e documenti, inviandoli, a mezzo posta elettronica certificata, alla seguente casella PEC: commercio@pec.bimdigitalpa.it.

A chi interessa

Agli operatori titolari di concessione per l’esercizio del commercio su suolo pubblico (posteggi fissi) in scadenza al 31 dicembre 2020.

Procedure di rinnovo delle concessioni di aree pubbliche già assegnate e in scadenza al 31/12/2020

Ultimi articoli

News 11 Gennaio 2021

Bando e progetti del Servizio Civile Universale 2020-2021

Mercoledì 13 gennaio dalle ore 17.00, "Progetto Giovani Treviso" e "Volontarinsieme - CSV Treviso" organizzano un incontro ONLINE di presentazione del bando e dei progetti di Servizio Civile Universale 2020-2021. L'incontro è su prenotazione gratuita!

Ambiente 8 Gennaio 2021

Bando per la concessione di contributi per l’efficientamento di impianti termici

La Provincia di Treviso promuove un’azione finalizzata alla riduzione del consumo di energia e dell’emissione di gas climalteranti derivanti da impianti di riscaldamento, attraverso contributi a fondo perduto per la sostituzione di impianti termici ad elevata efficienza energetica e a ridotte emissioni in atmosfera.

News 8 Gennaio 2021

Concorso fotografico C.C.R.

Hai un/a figlio/a che frequenta la scuola secondaria di primo grado di Susegana appassionato/a di fotografia?  Il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Susegana, assieme al Consiglio Comunale dei Ragazzi di Santa Lucia di Piave, propone per loro un concorso fotografico.

Uffici 6 Gennaio 2021

Legge di iniziativa popolare

È possibile firmare la legge di iniziativa popolare riguardante le "Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti"

Utilità

torna all'inizio del contenuto