www.comune.susegana.tv.it




PEC
PEC

DOVE SIAMO

Municipio di Susegana
Piazza Martiri della LibertÓ, 11
31058 - Susegana (TV)

Telefono: +39 0438 4373
Fax: +39 0438 73749

info@comune.susegana.tv.it
www.comune.susegana.tv.it
home  >  Amministrazione   >  La parola all'amministrazione

La parola all'amministrazione



Programma di mandato 2017-2022

 

" Una città non può essere amministrata e basta.

Non è niente amministrare una città,

bisogna darle un compito, altrimenti muore."

Giorgio La Pira

Susegana  un paese sul quale si deve scommettere.

La bellezza del nostro paesaggio, dalla Piave alle colline del prosecco, porta del nuovo  progetto del patrimonio Unesco, i nostri monumenti, la nostra storia e le nostre tradizioni, le nostre piccole, medie e grandi industrie, la vivacità della Pontebbana con il suo commercio, richiedono che si continui ad operare con l'attenzione che è stata dimostrata in questi anni.

Pensiamo  al passato, all'unione del popolo a tutti i livelli culturali e vediamo   l’Italia di adesso, un paese incoerente e confuso, del tutti contro tutti, notevolmente predisposto alla inutile protesta che favorisce i problemi invece di contenerli, poco disposto alla collaborazione e all’unione per combattere il vero nemico comune; la superficialità sociale.

Questo è un periodo  difficile, non solo e non tanto dal punto di vista economico, ma essenzialmente per il senso di smarrimento, stupore e solitudine che pervade il nostro animo.

Quando si fa pubblica amministrazione è obbligo parlare chiaro.

Si parla con programmi, ma anche sapendo che una amministrazione deve dire la verità, non confondere i dati e operare per la coesione sociale e non dividere attraverso la disinformazione.

Questo è stato il modo di operare nelle ultime amministrazioni e sarà la direttiva per il prossimo mandato.

 L'attenzione alle associazioni culturali, sociali e sportive, la fondazione dell'Università di Susegana, il sostegno ai gruppi anziani, la ristrutturazione della stazione di Ponte della Priula, insieme a  Casa Vivaio, per le riunioni, a supporto della vita associativa, il contributo economico a tutte le attività di promozione del territorio, la fondazione della protezione civile e dei gruppi di controllo di vicinato, il radicamento di Libri In Cantina e il suo progressivo ampliamento in attività culturali collegate alla lettura durante tutto l'anno, l' importanza che stanno assumendo Suseganapièdigusto e Calici di Stelle, sono tutte attenzioni di promozione e di coinvolgimento dei cittadini che amano il loro territorio.

Il clima sociale diverso, positivo e inclusivo, che è stato creato, viene dimostrato dal fatto che siamo il primo comune nella provincia di Treviso, in numero di adesioni, per versamento del 5 per mille, 27° in Italia, dall'entusiasmo nel coinvolgimento dei volontari nel controllo di vicinato, assolutamente da implementare, e nella protezione civile.

Da qui ripartiamo. Abbiamo bene in mente cosa c'è da fare, consapevoli che soprattutto deve essere mantenuto assolutamente lo spirito LIBERO e il reciproco rispetto.

L'Amministrazione comunale di Susegana si riconosce nei valori della Carta Costituzionale, nata dalla Resistenza, e determina le sue linee programmatiche su condivisi valori di riferimento; la laicità delle istituzioni, la giustizia sociale, la pace e la solidarietà, la libertà, l'impegno ecologico per la comunità, la libertà di religione, l'impegno a coinvolgere, a partire dai giovani, l'intera comunità a costruire il futuro. Il coinvolgimento della popolazione nella cosa pubblica parte assolutamente dalla conoscenza e attraverso la conoscenza dalla capacità critica.


EDUCAZIONE; SAPERE; DIRITTO AL FUTURO

Per questo motivo al primo posto per noi ci sarà sempre la cultura e la facilitazione per TUTTI all' accesso scolastico. Dovrà continuare ad essere promosso con la necessità di offrire ai giovani strutture sicure e al passo con i tempi, dotate di tutte le nuove necessarie strumentazioni che facilitino le attività didattiche. Negli ultimi cinque anni è stato realizzato l'ampliamento della scuola elementare di Susegana ad uso mensa e servizi, sono state completamente ristrutturate la scuola materna di Susegana, la scuola elementare di Colfosco, è stato realizzato l'adeguamento sismico della scuola media, progettata e finanziata anche con contributo MIUR la scuola elementare di Ponte della Priula. Proseguiremo pertanto con caparbietà nella messa a norma delle strutture scolastiche rimanenti.

Oltre alla possibilità di tempo pieno nel plesso di Susegana, continueremo a farci promotori con i genitori della possibilità di tempo pieno nel plesso di Ponte della Priula. Continuerà ad essere attivato il necessario, formativo doposcuola che da anni, con operatori di qualità, contraddistingue l'offerta formativa nelle nostre scuole, sostiene le problematiche di organizzazione della vita familiare e collabora alla risoluzione di problematiche di tipo sociale.

Nel contempo la nuova sede della biblioteca, sorta dalla recente ristrutturazione dell'ex Casa del Popolo, diventerà sempre di più il cuore culturale del paese e IMPORTANTE LUOGO ASSOCIATIVO E DI REALE INTERSCAMBIO DI CONOSCENZE INTER E INTRAGENERAZIONALE. L'attuale sede della biblioteca all'interno della casa municipale opereremo perchè divenga spazio espositivo e di comunicazione.

La nostra è una biblioteca di pubblica lettura, con un patrimonio librario e multimediale che deve essere divulgativo, indirizzato ad un pubblico vasto e variegato. La biblioteca come cuore propulsivo della vita culturale del nostro paese è un progetto che parte lontano. Negli ultimi anni è stata dedicata molta attenzione a questo servizio: catalogazione del patrimonio librario, acquisti attenti alle novità, alle classifiche letterarie ed alle attese del proprio pubblico, estensione dell’orario di apertura e potenziamento del personale in servizio, laboratori interattivi per varie fasce d’età, letture animate per i bambini, iniziative per le neomamme e i giovani genitori in rete con il sistema bibliotecario e l’ULSS. Siamo fra le pochissime biblioteche che non chiudono d’estate e, grazie anche alla  creazione di una sala studio, abbiamo visto aumentare notevolmente la frequenza degli  studenti, ma non solo.

Luogo attraente ed inclusivo.

Il notevole incremento della frequenza indica un bisogno reale ed è un segno positivo che va valorizzato e sostenuto, soprattutto in questi tempi così difficili.

La biblioteca può essere un luogo di aggregazione importante per  il nostro paese, un centro culturale attraente, al quale affezionarsi (ed è già così basti vedere le significative donazioni di materiale anche nuovo di alcuni  nostri concittadini), dal quale partire per una politica di inclusione e costruzione/rinnovamento del tessuto sociale.

Nella nostra provincia sono poche le biblioteche che possono disporre di locali adeguati ed orari di apertura estesi. Grazie alla nuova “Casa del Popolo” sarà possibile disporre di nuovi spazi  che, opportunamente gestiti, offriranno l’occasione di fare un salto di qualità e Susegana lo merita. Si potranno finalmente soddisfare le esigenze delle diverse fasce di utenza, una ludoteca per i bambini, emeroteca per gli adulti, sale studio. Si potrà rinnovare ed incrementare il patrimonio librario. Compatibilmente con le disponibilità finanziarie estenderemo l’apertura dalle 8 alle 20 almeno per alcuni giorni alla settimana, raggiungendo così un bacino di utenza ampio e qualificante che costituirebbe valore aggiunto per il nostro paese.

Nei locali attuali della biblioteca troveranno risposta numerose richieste ed esigenze del nostro territorio: spazio espositivo ma anche locali per corsi e attività di animazione/aggregazione rivolta a giovani e ragazzi, giovani famiglie (si pensi alle attività della casa  del cuore, corsi di lingua, attività e laboratori collaterali alla biblioteca).

Susegana deve progettare spazi e luoghi rivolti agli adolescenti dove i ragazzi possano trovarsi, crescere e sperimentarsi. Progettare attività e sportelli specifici di inclusione e progettualità europea, percorsi formativi su arti e mestieri, attività di valorizzazione della creatività e competenze. Va posta attenzione e ricerca per una cultura della legalità tra le giovani generazioni non solo per una educazione alle regole, ma come consuetudine di una cittadinanza attiva e consapevole dei valori della comunità locale.

Continueremo a sostenere al massimo delle possibilità dell'Ente, avvalendoci come sempre anche del mecenatismo di sponsor privati, tutte le associazioni culturali, sportive, sociali che mettano la loro disponibilità di tempo e  la loro passione per il bene della comunità.

Con convinzione e caparbietà continueremo nell'organizzazione di eventi quali Libri in Cantina, Suseganapiedigusto e Calici di Stelle che promuovono la cultura, anche enogastronomica, del nostro territorio e il nostro territorio per mezzo della cultura.

 

RISPOSTA SOCIALE


Una considerazione si impone: nel corso  degli ultimi dieci anni il mondo intero è  cambiato e con esso sono mutate le condizioni economiche e sociali della nostra società e  del nostro territorio. Tutto ciò ha determinato un radicale cambiamento nelle famiglie, facendo emergere nuove situazioni di disagio economico e sociale, a volte situazioni silenziose e difficilmente identificabili. Il cambiamento di una società che comunica sempre più attraverso l’utilizzo della tecnologia a discapito della vera comunicazione e dell’aggregazione, ci porta a pensare che di fatto l’ostacolo principale da superare altro non può essere che l’individualismo. La risposta positiva a questa situazione è rappresentata dalle numerose, vivaci e sempre attive associazioni di volontariato presenti nel nostro territorio con le quali abbiamo già intrapreso un percorso comune da potenziare attraverso una sempre più stretta collaborazione e volto all’ottimizzazione delle risorse a disposizione che ci permetterà di dare una sempre più pronta ed adeguata risposta alle situazioni di disagio presenti ed imprimere quel cambiamento virtuoso che una società civile, moderna e solidale deve dare.

 


Azioni particolari:


-      istituzione di un tavolo permanente di lavoro con le associazioni di volontariato del territorio quale interlocutore con l’Amministrazione al fine di monitorare le criticità con particolare attenzione nei confronti di situazioni di disagio economico-sociale, di dipendenza, di non autosufficienza o nei confronti di persone diversamente abili o nei confronti di minori in difficoltà e per fornire risposte adeguate e progettare azioni di sostegno mirate;

-      collaborazione costante e continuativa con l’Ulss. E' stata attivata la medicina di gruppo che garantisce l'apertura dell'ambulatorio per otto ore al giorno e numerosi altri servizi, auspichiamo la sua trasformazione in medicina integrata con disponibilità ambulatoriale dei medici di medicina generale per 12 ore al giorno;

-      attenzione costante alle problematiche ed alle esigenze dei diversamente abili e della fascia della terza età con il potenziamento dei servizi domiciliari e la promozione ed organizzazione di eventi dedicati (soggiorni climatici, festa della Terza Età, momenti di condivisione con fasce d’età diverse);

-      contributi puntuali e costanti alle scuole d’infanzia;

-      collaborazione e condivisione di obiettivi con l’Istituto Comprensivo Susegana e monitoraggio di eventuali situazioni meritevoli di attenzione e sostegno;

-      collaborazione con Parrocchie per Centri estivi e in mancanza di azione parrocchiale diretta organizzazione degli stessi;

-      ideazione di un percorso formativo rivolto a genitori e figli che permetta di toccare temi sempre più importanti quali la salute e prevenzione o ancora l’approccio, la conoscenza e l’utilizzo delle nuove tecnologie;

-      sostegno al diritto allo studio attraverso azioni specifiche e sostegno della cultura del merito scolastico attraverso borse di studio;

-      aggiornamento piano di protezione civile;

-      favorire spazi di aggregazione sociale e culturale con il potenziamento della biblioteca e della casa delle associazioni, creazione di un Centro per giovani, ricerca di spazi da destinare alla creazione di orti sociali;

-      promozione di esperienze di Cittadinanza Attiva attraverso il sostegno di attività in favore della comunità promosse da gruppi giovanili;

-      sportello del cittadino-sportello ascolto-sportello famiglia al fine di fornire gratuitamente piccoli consigli su tematiche quotidiane (lavoro, scuola, famiglia, economia, successioni, diritto, ecc.) attraverso la collaborazione con alcuni professionisti locali pronti a fornire consigli gratuiti;

-      mantenimento della Social Card;

-      politica fiscale attenta alle categorie più deboli.

 


TERRITORIO


La dimensione urbana del comune di Susegana richiede, dopo una lunga stagione di programmazione urbanistica con PRG, PAT, PI, PAES, PCIL, che tutti questi strumenti concorrano a ridefinire ed organizzare gli spazi del vivere e dell'operare.

Gli obiettivi dei prossimi anni saranno:

-      riqualificare, completare e rigenerare gli  spazi urbani esistenti;

-      definire precisi valori urbani che  diano valori di centralità alle singole frazioni;

-      completare la rete di connessione ciclopedonale dei tre abitati di Susegana, Ponte della Priula e Colfosco;

-      limitare il consumo di territorio, come già attuato nel corso dell'ultimo anno, per fini edilizi;

-      promuovere con la logica del PAES il contenimento dei consumi energetici e la valorizzazione delle fonti rinnovabili.

Tutto ciò si attua con progetti strategici in parte descritti nel capitolo delle scelte culturali nonchè:

-      piano delle aree parcheggio di Ponte della Priula per una migliore utilizzazione delle aree centrali e di servizio alla stazione ferroviaria;

-      piano condiviso per la riqualificazione dell'area centrale di Ponte della Priula;

-      percorso di partecipazione con le associazione del territorio al piano di riorganizzazione e rilancio dell'area del parco dell'amicizia di Colfosco;

-      piano di completo rifacimento della pubblica illuminazione a basso consumo energetico mediante appalto intercomunale in project financing;

-      piano di sistemazione della viabilità dell'incrocio di via Barriera con la statale  13 e con via dei Colli mediante accordo pubblico privato con attività antistanti;

-      piano di realizzazione per spazi per orti sociali;

-      piano di riassetto idrologico con progetto già realizzato per la zona di via dei Colli e via Barca e da completare  per il Ruio in via san Daniele a Colfosco;

-      piano di realizzazione di piccoli spazi attrezzati urbani per il gioco dei bambini;

-      ristrutturazione della palestra Arcobaleno di Ponte della Priula, trasformazione della struttura polivalente di Colfosco con rifacimento complessivo per farla divenire la terza palestra agonistica comunale e risistemazione complessiva dell'adiacente area verde per attività sportive e ludiche;

-      adeguamento delle strutture di servizio e degli spogliatoi dei campi da calcio comunali di via Sottocroda;

-      ristrutturazione e adeguamento sismico della struttura che accoglie il Ceod di Ponte della Priula e acquisizione della donazione Fondazione Zaina per struttura residenziale disabili adulti;

-      progetto di sistemazione, razionalizzazione dei cimiteri comunali e di ampliamento funzionale di quello di Susegana;

-      impegno al completamento delle opere del centro di Collalto, sistemazione del campo sportivo di Collalto; 

-      realizzazione dell'attraversamento ciclopedonale del Rio Bianco lungo via Crevada e della pista ciclabile tra via dei Pini e l’incrocio con via Barriera;

-      accordo con la Provincia di Treviso per la realizzazione dell'incrocio di via Barriera, via Vallonga con S.P. 38 F.Fabbri;

-      proseguimento dei contatti per la realizzazione di una struttura di soggiorno per anziani autosufficienti e non, a totale finanziamento privato, che nelle pieghe delle regolamentazioni regionali (accreditamento) possa trovare collocazione in area da rigenerare.

 

 

TURISMO


Una particolare attenzione dovrà essere destinata al turismo, non solo culturale ed enogastronomico, che sarà sicuramente implementato dalla realizzazione della pista ciclabile sul Piave, di 135 km , 68 in destra Piave e 67 in sinistra Piave che attraverserà la provincia di Treviso, finanziata per il 60 % dalla Regione del Veneto (1.320.000 euro) per il restante 40% coperto in parti uguali dai 22 comuni afferenti al Bim Piave di Treviso che ne saranno attraversati, quindi anche Susegana.

Tale pista ciclabile punta inoltre a collegarsi con la già esistente ciclabile del Bim Venezia ed a una più complessa ipotesi bellunese ancora in fase di studio.

Attenzione e promozione del turismo dovranno comportare altresì la realizzazione di una adeguata e attrezzata area di sosta camper e incentivazione della mobilità elettrica mediante installazione di centraline di ricarica per automobili, nonchè di un collegamento app per trovarle.

Diventa improcrastinabile in questo mandato amministrativo la realizzazione di tutta la rimanente pista ciclopedonale di collegamento tra Susegana e Colfosco per la quale è già previsto il finanziamento in accordo pubblico privato. Verranno ricercate forme di finanziamento per il collegamento ciclo pedonale da Ponte della Priula a Susegana; siamo stati ammessi al  contributo regionale   per la realizzazione della pista ciclabile di via Mandre.

Predisposizione della guida informativa sul territorio e relativi servizi.

 


ATTIVITA' SPORTIVE


Il percorso che ha portato la gestione delle palestre da parte  della società Polisportiva è stato difficile e lungo. Noi riteniamo che questa scelta fosse l'unica percorribile per contenere le spese e nel contempo, responsabilizzando le singole società, garantire la gestione da parte delle società di Susegana  con relativo riscontro economico.

Tale percorso è stato fortemente determinato e realizzato dalla disponibilità di cittadini che, deposte le personali appartenenze e fattori di utilità personali, si sono volontariamente messi a disposizione della comunità affinchè fosse sempre più facile l'accesso alle attività sportive per tutti. 

Appoggeremo come sempre, nel massimo delle disponibilità dell'Ente, il mantenimento di questo tipo di gestione e continueremo a sostenere tutte le associazioni sportive che rispondano alle esigenze di sport della nostra comunità, prevalentemente i bambini e i giovani.

Sosterremo le attività comunitarie che le associazioni sportive porranno in essere, quali la festa dello sport e i consolidati tornei, nonchè le iniziative di promozione allo sport che la polisportiva, previa condivisione con il suo gruppo,  chieda di realizzare.

    


AMBIENTE


Nei trascorsi cinque anni l'Amministrazione comunale ha aderito al Patto dei Sindaci per il contenimento degli inquinanti e per la regolamentazione delle attività che consumano energia e provocano inquinamento e di conseguenza si è dotata di tutti gli strumenti  di piano necessari  alla  concreta ed efficace azione di governo e difesa del territorio.

Ora ci sono tutte le condizioni per una ulteriore azione di sensibilizzazione alla costruzione di edifici “biocompatibili“ e a basso consumo di energia, specializzando la regolamentazione edilizia comunale e orientando il carico di oneri urbanistici in modo più leggero su questa edilizia.

Sono indubbi i livelli di eccellenza raggiunti dal servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani differenziati e dalla mole di raccolta del CERD comunale, nessuno ricorda quanto lungo e in certi periodi avversato, sia stato questo progetto (Consorzio Priula – Soc. di raccolta Contarina) che ora invece soddisfa ognuno di noi.  Non dobbiamo dormire sugli allori dei risultati raggiunti (da 10 anni siamo premiati come comune riciclone avendo superato da tempo i dati di riciclo imposti dalla Legge), ma continuare e intensificare la capillare formazione dei bambini e dei ragazzi alla cultura del risparmio ecologico, della difesa ambientale e della differenziazione del rifiuto per il suo riutilizzo.

Costante sarà l'impegno perchè l'autorità di bacino del ciclo dell'acqua, responsabile delle reti di fognatura, oltre all'inserimento avvenuto del comune di Susegana nel piano generale delle opere da realizzare, preveda con tempi certi la realizzazione delle reti e allacciamenti fognari di Ponte della Priula e di Colfosco.

        


Istituzioni rinnovate, sviluppo e sicurezza


La centralità del lavoro sarà tema dominante delle politiche di governo nazionale dei prossimi anni, anche noi sosterremo la centralità del lavoro e con esso sosterremo l'importanza di una responsabilità sociale d'impresa, soggetto consapevole del proprio ruolo nello sviluppo, delle necessità del territorio e delle sue opportunità .

Opereremo, nei limiti del ruolo locale, perchè i giovani in cerca di prima occupazione, i disoccupati e gli inoccupati sentano che l'Amministrazione  comunale sarà parte attiva nella creazione di nuove occasioni di lavoro.

L'Amministrazione comunale dovrà essere promotrice di dialogo tra diversi protagonisti territoriali per sostenere la creatività e settori dell'economia dell'innovazione tecnologica e ambientale, favorendo le progettualità emergenti il co-working e l'auto-imprenditorialità.

Le  correnti trasformazioni del settore produttivo e commerciale impongono che si studi una proposta di qualificazione e sviluppo delle zone produttive e commerciali, per aumentare la capacità di servizio per le imprese e favorendo il recupero di spazi attualmente sottoutilizzati per nuove opportunità d'impresa.

-      Tavolo delle imprese: si ritiene importante la costituzione di un tavolo al quale invitare le associazioni le associazioni di categoria e le imprese per discutere delle tematiche importanti per le imprese operanti sul territorio o per raccogliere le istanze provenienti dal mondo produttivo. Il Tavolo delle imprese costituirà inoltre un “ interlocutore” dell'Amministrazione per l'organizzazione di eventi sul territorio;

 

-      rimodulazione delle aliquote dell’addizionale comunale: si provvederà a ridurre il prelievo fiscale derivante dall’addizionale comunale mediante l’inserimento di una fascia di esenzione a tutela dei redditi più bassi. Compatibilmente con le necessità di bilancio si procederà a verificare la possibilità di prevedere il calcolo dell’addizionale comunale in base a scaglioni di reddito;

-      questione ASCO: la partecipazione societaria nel Gruppo Ascopiave costituisce un patrimonio importante dell’Ente e si dichiara di voler mantenere tale asset, salvo non intervenga l’obbligo di cessione della partecipazione imposto dal Legislatore o salvo la cessione non costituisca la volontà unanime di tutti i Comuni soci. Ad ogni modo si ritiene che la cessione di tale partecipazione debba essere comunque elemento di discussione con tutti gli altri Comuni soci;

-      informatizzazione rapporto ente cittadino: nell’ottica di migliorare il rapporto Ente/Cittadino e di realizzare economie di spesa, si provvederà allo studio e allo sviluppo, in collaborazione con altri Comuni, di un portale informatico che consentirà al cittadino di interfacciarsi con l’Ente in qualsiasi momento per ottenere certificati in formato elettronico e/o per effettuare pagamenti;

-      facilità d'accesso al Comune (potenziamento del servizio facilitazioni, accesso al sito internet più nuovo ed intuitivo);

-      informazione e comunicazione (attraverso internet, facebook, twitter, instagram per avvicinare i più giovani);

-      reperibilità (segnalazioni, urgenze);

-      piano condiviso con la cittadinanza per l'implementazione del progetto CONTROLLO DEL VICINATO, progetto iniziato da un anno di cui è già stato  firmato il protocollo d'intesa con la Prefettura e collaborazione con le forze dell'ordine;

-      oltre alle telecamere di vigilanza già presenti con il progetto VISORE  ne verranno  installate a breve presso la stazione ferroviaria e le palestre, con gara di appalto con istituto di vigilanza. Ulteriori presidi  verranno installati secondo scelte condivise con le forze dell'ordine e secondo necessità della popolazione.

 

 

 

 

SCARPA VINCENZA

Sindaco

f.to Vincenza Scarpa

 

PETTENO' ALESSANDRO

Assessore

f.to Alessandro Pettenò

 

CHIESURIN DANIELE

Assessore

f.to Daniele Chiesurin

 

BARDIN MATTEO

Assessore

f.to Matteo Bardin

 

MARETTO ENRICO

Assessore

f.to Enrico Maretto

 

ZANCO EVELYN

Assessore

f.to Evelyn Zanco

 

 




SUSEGANA PAESE IN RETE

scarica la pubblicazione




CALICI DI STELLE A SUSEGANA 2009

Susegana: Comune "LUNGHE VETRINE", come definito nei piani della Regione Veneto, per la sua valenza commerciale; Comune di importante produzione industriale, per lunghi anni capitale "mondiale" del freddo.
Ruoli riconosciuti, croci e delizie della nostra comunità; ma non sufficienti, Susegana doveva e deve necessariamente allargare le maglie di questo moderno stereotipo e far conoscere un territorio di equilibrata bellezza, di storiche suggestioni e di ottime produzioni agricole.
"Calici di Stelle", al pari di altre importanti manifestazioni anche di carattere nazionale dimostra questa volontà.
La prima edizione è stata un successo oltre ogni aspettativa che accompagnava un percorso di intelligente affinamento dei nostri produttori vitivinicoli riconosciuti oltre che dal mercato anche dalla critica nazionale.
Ora la seconda edizione, oltre che momento di festa e promozione, testimonia che lo standards qualitativo sta diventando segno distintivo delle nostre aziende.
Ogni festa ha mesi di preparazione e l'impegno di molte persone e diverse associazioni a cominciare dall'Associazione nazionale Città del Vino: "Calici di Stelle", a loro un sincero ringraziamento, come pure a tutti gli espositori artefici in primis della festa.
Benvenuti dunque in Piazza a Susegana nelle notti più dolci e fantastiche dell'anno per rinsaldare, con un calice del divino nettare, i valori dell'amicizia più genuina e dalla convivialità.

IL SINDACO ARCH. GIANNI MONTESEL


Dopo il successo della prima edizione di calici di stelle questa Amministrazione è lieta di riproporre ai nostri produttori vitivinicoli ed ancor più ai visitatori una manifestazione arricchita di offerte enogastronomiche, che vuole essere un piccolo contributo alla riscoperta delle tradizioni e delle bellezze del nostro territorio, in un momento in cui il turismo enogastronomico diventa motivo trainante dell'economia.
Agli operatori ed ai suoi partecipanti un sincero benvenuto in piazza.

L'ASSESSORE MARIO COLLADELLO


per consultare il programma vai alla sezione eventi



CALICI DI STELLE A SUSEGANA 2008

Quattro anni fa abbiamo voluto e iniziato un percorso che attraverso l'adesione all'Associazione Nazionale "Città del Vino" permettesse la riscoperta del nostro territorio in modo nuovo, legato al paesaggio e al prodotto principale del territorio: IL VINO.
Ora che i prodotti di questo territorio raggiungono risultati di riconoscimento nazionale, abbiamo voluto aderire alla grande e sicuramente unica al mondo Kermesse promossa dal "Movimento Turismo del Vino" e dall' Associazione Nazionale "Città del Vino": "CALICI DI STELLE".
Il vino nelle Piazze e nei luoghi più belli delle oltre 500 città del vino, nelle notti più dolci e "fantastiche" dellÂ’anno , appuntamento che ci auguriamo votato a rinsaldare i valori dellÂ’amicizia nella convivialità offerta dalla nostra generosa terra e dai nostri attenti produttori.

IL SINDACO ARCH. GIANNI MONTESEL


Siamo tutti orgogliosi delle nostre origini e questo orgoglio, inteso come gioia di ciò che siamo e di cosa eravamo e del modo in cui apprezziamo le bellezze naturali quali le colline boscose, le "Grave del Piave" , i ponti romani, i due castelli di Collalto e San Salvatore, le nostre aziende e le nostre tradizioni contadine, valore aggiunto per una offerta enogastronomica della zona.
Per valorizzare tutto questo abbiamo aderito all'associazione "Città del Vino", vetrina per le produzioni agricole e vitivinicole del territorio.
Quest'anno per la prima volta il Comune di Susegana organizza "Calici di Stelle" nella rinnovata Piazza Martiri con la possibilità di degustare la produzione migliore dei nostri viticoltori il tutto allietato da musica e sana amicizia.
Un grazie è dovuto a tutti quanti hanno partecipato alla realizzazione dell'evento.

L'ASSESSORE MARIO COLLADELLO

per consultare il programma vai alla sezione eventi